Il sole e le ondate di calore che caratterizzano queste giornate estive ci portano a ricordarvi le corrette modalità di conservazione dei farmaci per garantirne l’efficacia e la durata nel tempo.

In mancanza di istruzioni precise sul Foglio Illustrativo, i farmaci devono essere conservati a temperature inferiori ai 25 gradi in un luogo fresco e asciutto, evitando sempre l’esposizione diretta a fonti di calore e alla luce solare. In questo modo le caratteristiche farmacologiche e terapeutiche si mantengono inalterate fino alla data di scadenza riportata sulla confezione.

Per conservarli è meglio evitare il classico armadietto dei medicinali in bagno perché troppo esposto all’umidità e preferire invece un armadio di tela in un ripostiglio, in camera da letto o in un mobile della cucina lontano da fonti di calore.

Se si espongono i farmaci a temperature superiori ai 25 gradi per un tempo limitato (uno o due giorni) non se ne pregiudica la qualità, ma se l’esposizione al caldo intenso è prolungata può ridurre notevolmente la data di scadenza.

Se la temperatura di conservazione è riportata sul Foglio illustrativo e non viene rispettata, il farmaco può diventare dannoso.

E’ importante prestare particolare attenzione alla temperatura di conservazione per alcune categorie di farmaci la cui efficacia può essere ridotta o che possono risultare dannosi quando esposti ad alte temperature:

– i farmaci a base di insulina per il diabete vanno sempre conservati in frigorifero. In caso di viaggi e spostamenti devono essere posti in un contenitore sicuro e capace di mantenerli alla giusta temperatura (es. un contenitore termico).

– antibiotici, antiepilettici, anticoagulanti, analgesici, adrenergici, sedativi e aspirina possono diventare dannosi se non si rispettano le temperature di conservazione indicate nel Foglio Illustrativo.

– i farmaci per la tiroide, i contraccettivi e altri medicinali che contengono ormoni sono molto sensibili alle variazioni termiche, per cui vanno conservati in ambienti freschi a temperatura costante.

Se nel farmaco che assumete di solito notate un cambiamento di colore, odore o consistenza chiedete un parere al vostro medico curante o alla nostra farmacia prima di assumerlo.

Buona estate!